Era da molti anni che non ci vedevamo eppure ci scambiavamo sms e mail continuamente riguardo la “madre Terra”, le azioni da portare avanti, la continuazione di un lavoro, il suo, che in Dolomiti aveva già portato a piccoli grandi successi come la chiusura del traffico durante la Maratona Dles Dolomites.

Sono Lorenzo, che vi scrive per parlarvi di Michil Costa, che potrei definire una persona molto “impegnata” (anche con la Fondazione UNESCO Dolomiti). Viene da Corvara in Val Badia e l’ho rivisto dopo la mia ultima Maratona del 2003. Ha capito che la conferenza di Alzano Lombardo Diritti della Natura era una svolta.

Non mi ha stupito che un personaggio così legato a discorsi “innovativi” sul rapporto con la madre Terra, abbia fatto 400 km per venire ad ascoltare cosa avevamo da dire. Ma non ha solo ascoltato, come immaginavo: ha anche già proposto cose importanti, ad esempio per portare in Dolomiti il lavoro e di fare parte di Diritti della Natura Italia.

Ha scritto un articolo per l’Alto Adige. Ci piace parlare dei nostri amici, di chi ha compreso la vera rivoluzione culturale intrinseca al discorso “diritti della natura”. Cosa propone Costa? Intanto, grazie al suo interessamento il 20 agosto 2012 Francesca Montalto e Davide Palombo andranno a parlare del libro I Diritti della Natura.Wild di Cormac Culligans a Corvara, nell’ambito della prestigiosa rassegna letteraria Un Libro Un Rifugio. Libro, che ricordiamo, verrà lanciato in anteprima nazionale a Bergamo, alla Fiera dei Librai, martedì 1 maggio 2012 alle ore 17.00 in Sala Incontri.

Un amico un po’ speciale nel cuore delle dolomiti