Talvolta il nostro organismo viene messo a dura prova per via di un’alimentazione errata, stress, stile di vita poco corretto, ed ecco dunque, che è molto facile incorrere in malanni stagionali o ad altri disturbi di salute.

Diventa pertanto fondamentale effettuare una buona prevenzione attraverso il rafforzamento delle difese immunitarie.

Tuttavia ci si chiede quali sono le strategie da mettere in campo a tal fine per difendersi così dagli attacchi di virus e batteri.

Un valido aiuto viene dall’assunzione di piante officinali sotto forma di integratori alimentari o decotti.

Naturalmente per poter trarre i massimi vantaggi occorre correlare altresì una sana alimentazione e una buona attività fisica.

Prima di iniziare ad assumere qualsiasi tipologia di pianta si consiglia di rivolgersi al proprio medico curante in modo che, conoscendo il proprio quadro clinico, consiglierà o meno l’impiego di vegetali.

Inoltre, per poter acquistare queste piante, ci sono sul web diversi rivenditori autorizzati in vendita piante officinali e aromatiche che sapranno anche consigliare il tipo di pianta da utilizzare.

Quali piante avere in casa

Vediamo quindi nel dettaglio quali sono quelle piante che non possono proprio mancare nella propria casa e che sono valide alleate nel rafforzamento delle difese immunitarie.

1. L’Echinacea

Si tratta di uno dei rimedi naturali più utilizzati e apprezzati per fortificare il sistema immunitario e contrastare i malanni stagionali.

Viene definito da molti come “l’antibiotico naturale” grazie alle molteplici proprietà benefiche che vanta.

Utilizzato fin dalla notte dei tempi per curare lesioni e ferite, l’Echinacea è una pianta che si dovrebbe avere sempre in casa.

Può essere utile anche in fase preventiva, ma è doveroso iniziare l’assunzione prima del cambio di stagione, se invece è già presente l’influenza, tosse o bronchite, la si può ugualmente usare, ma occorrerà un po’ di tempo prima che faccia la sua efficacia.

2. Rosa Canina

Un’altra pianta degna di nota è la Rosa Canina. Ricca di vitamine del gruppo B, K e P è capace di contrastare le malattie di raffreddamento o dolori articolari soprattutto se associata al ribes nigrum.

In particolar modo è necessario utilizzare le bacche perché considerati dei veri e propri integratori naturali.

Oltre ad accrescere le difese immunitarie, sono altrettanto utili per combattere ogni tipologia di infezione.

In caso di calcolosi renale l’assunzione è severamente sconsigliata.

3. Zenzero

Ormai quasi tutti sono a conoscenza delle innumerevoli proprietà curative di questa spezia.

Si tratta di una soluzione eccellente in quanto non solo sostiene le difese immunitarie durante i mali di stagione, ma si rivela utile anche in caso di vomito, nausea e dolori di vario genere.

Insomma, è una pianta che vale la pena avere sempre a portata di mano.

4. Timo

Questo vegetale vanta diverse proprietà di tutto rispetto.

Si rivela un buon alleato per contrastare tosse, raffreddore e mal di gola perché è caratterizzato da proprietà antibatteriche e antisettiche.

In aggiunta è ideale per combattere l’invecchiamento cutaneo e prevenire i danni causati dai radicali liberi.

Con l’infuso di timo è possibile disinfettare il cavo orale, ma si rivela eccellente per contrastare l’alitosi.

Tutte queste piante appena menzionate non necessitano di molte cure e accortezze, tuttavia per avere maggiori informazioni, ci si può rivolgere ad un addetto ai lavori che spiegherà tutto ciò che bisogna fare per mantenerle in salute.

Piante officinali per rafforzare il sistema immunitario