Quando si parla di abbassare la temperatura all’interno della propria abitazione, a quasi tutti viene subito in mente in condizionatore o il climatizzatore. Queste due opzioni, che vengono spesso utilizzate come sinonimi anche se si tratta di due dispositivi diversi, sono sicuramente tra le opzioni per il raffrescamento della casa che hanno riscosso maggiore successo. Ma molti italiani non hanno la minima idea che ai condizionatori ci sono valide alternative, e che, a seconda delle situazioni e delle proprie necessità, possono avere anche una maggiore efficacia. Per questo motivo ci si dovrebbe sempre rivolgere ad un installatore esperto, come un idraulico in provincia di Torino, che si occupi di consigliarvi la soluzione migliore per la vostra situazione abitativa.

Per scegliere quale sia il migliore tra i sistemi di raffreddamento di interni attualmente in commercio occorre capire quali siano i punti di forza che ognuno di questi offre, e quali sono le condizioni in cui ogni sistema rende meglio rispetto agli altri. Informarsi sulla sostenibilità ambientale e sull’efficienza energetica dell’apparecchio, su quali siano le funzioni e quanto spazio occupi in casa è fondamentale per prendere una decisione oculata. Inoltre Altri importanti fattori che potrebbero influenzare la scelta del sistema sono il costo di acquisto ed installazione, il prezzo di mantenimento del sistema, che comprende tutte le spese come i consumi e la manutenzione e, infine, alcune possibili abitudini o condizioni dell’acquirente, che potrebbero effettivamente portarlo a scegliere un sistema meno conveniente ma che gli consenta di mantenere le proprie abitudini o di non cambiare le proprie condizioni di vita: ad esempio, un climatizzatore potrebbe non essere il sistema ideale per un fumatore.

L’importanza dell’isolamento

Prima di parlare in maniera approfondita di ogni singolo sistema, evidenziando quali sono le situazioni cui dovrebbero essere favoriti rispetto agli altri, è bene aver presente che tutte le possibili opzioni necessitano di una stanza ben isolata. Anche se raffreddare le stanze, infatti, è certamente importante, ma lo è ancora di più mantenere le stanze fredde una volta che si è raggiunta la temperatura desiderata. Qualunque sia il sistema scelto per il raffrescamento degli ambienti, è opportuno lavorare anche sul corretto isolamento della singola stanza e dell’intera abitazione. Per questo, nella scelta del sistema, si deve tener conto anche di questo fattore: se la stanza che si vuole raffreddare è male isolata, allora forse la scelta più opportuna sarebbe un ventilatore piuttosto che un sistema di climatizzazione o di raffreddamento.

Dimensioni dell’impianto

Importantissimo nella scelta del sistema è il dimensionamento dell’impianto. Per scegliere il giusto sistema, bisogna, come prima cosa, chiedersi se si intende raffreddare una stanza di piccole dimensioni, una di grandi dimensioni oppure più locali contemporaneamente. Sapendo se si intende concentrarsi su una singola stanza o meno può portare ad escludere già dal principio diverse opzioni. La maggior parte delle opzioni qui presenti sono adatte per entrambe le soluzioni, ma, come è naturale che sia, alcune sono più adatte ad una situazione piuttosto che ad un’altra.

Quali sono le opzioni disponibili?

Prima di acquistare ed installare un condizionatore o un climatizzatore, è importante pensare bene a quale siano i vantaggi e gli svantaggi. Se vivete in affitto o pensate di trasferirvi, è probabile vi convenga optare per la versione portatile di questi elettrodomestici. Anche se sono tendenzialmente più rimorosi e meno convenienti delle normali versioni, sono parecchio utili per chi deve spostarsi spesso oppure tende a trascorrere le vacanze estive in una seconda casa. Se invece si vuole optare per un impianto che raffreddi l’intera casa, si potrebbe scegliere si realizzare un impianto di raffreddamento a pavimento collegato ad una pompa di calore oppure, in alternativa, ad un impianto di solar cooling, un sistema innovativo che permette grandi vantaggi anche dal punto di vista dei consumi e della sostenibilità.

Rinfrescare la casa in estate