Quando si decide di optare per un piano cottura, la scelta cade in particolare su due macro tipologie: quelle a GAS e quelle induzione. Ma quali sono le differenze? Quale scegliere nel 2021?

Impossibile dare una scelta netta e chiara. Però, comunque, è possibile valutare le diverse caratteristiche per poi fare la scelta migliore.

Piano di cottura a GAS: le caratteristiche

I piani cottura nelle cucine degli italiani stanno subendo un grande cambiamento. Comprese quelle che potrebbero sembrare le più tradizionali. Come, appunto, il piano di cottura a GAS. Quali sono le caratteristiche che potrebbero farti optare per questa soluzione nel 2021?

Innanzitutto, il numero dei bruciatori. Il numero classico è 4 ma, ovviamente, un conto è magari se vivi da solo e un altro è che se in famiglia ne siete 6 o 7. Dipende un po’ dal numero di persone a cui dovrai cucinare.

Oltre a ciò, comunque, devi valutare bene le finiture. Oggi anche la cucina ha un suo perché e deve essere valorizzata. Quindi, a parte ovviamente essere molto resistenti anche al calore, devono avere una certa gradevolezza estetica. In modo da farsi notare. E rendere più appetibile tutto l’ambiente. Non soltanto in senso culinario.

Altro punto molto interessante è la grandezza. Ma qui, però, oltre al giudizio estetico, è necessario mettere a confronto anche altre priorità. Ad esempio, quanto è grande la tua cucina? Perché se quest’ultima non è particolarmente grande, un piano cottura di dimensioni elevate può essere sia di intralcio che, a quel punto, non essere particolarmente opportuno.

Inoltre, non bisogna dimenticare che, ovviamente, più è grande e più costa. Quindi, rischieresti di buttare dei soldi a vuoto che avresti potuto spendere in maniera diversa.

Una interessante caratteristica che hanno i piani cottura a GAS è quella di avere una regolazione della fiamma molto efficace e personalizzata. Significa che, comunque, riescono a darti quella temperatura giusta che, magari, è perfetta per il piatto che stai cucinando.

Chi è appassionato di cucina sa benissimo che anche semplicemente qualche grado in più o in meno può fare la differenza sulla riuscita del piatto stesso. Inoltre, occhio alla facilità di pulizia. Perché, parliamoci chiaro, una volta che hai cucinato dovrai pur comunque lavare i piatti e la cucina stessa. Se è facile da pulire è una caratteristica che non devi assolutamente sottovalutare.

Infine, l’installazione. Nel 2021 di tempo ce n’è sempre meno. Quindi, deve essere assolutamente facile da installare. Senza tanti giri di parole.

Piano di cottura a induzione: le caratteristiche

Non ti staremo qui a spiegare tutti i processi che portano all’accensione e al funzionamento di un piano cottura a induzione. Però, il primo aspetto interessante da valutare è il fatto che non si genera fumo nell’aria poiché il funzionamento è elettrico.

Inoltre, se passi la mano sopra alle parti che non vengono riscaldate, non ti brucerai. A differenza del piano cottura a GAS che, comunque, riesce a far circolare il calore anche nelle zone non interessate dalle pentole.

Questo è un punto molto importante. Il piano di cottura a induzione, infatti, riscalda semplicemente quell’area. E nient’altro. Il funzionamento è abbastanza semplice anche perché quelle in circolazione nel 2021 hanno la capacità di essere munite di un display che non solo ti facilità l’accensione ma ti fornisce tutte le informazioni necessarie per cucinare un piatto con i fiocchi.

I vantaggi di questo piano cottura sono notevoli, a partire dal risparmio. Infatti, il calore non si disperde e, anzi, ben il 90% almeno di tutto il calore è utile ai fini del riscaldamento della pentola.

Poi, il fatto che non abbiamo fiamme fa sì che, comunque, le possibilità di scottature siano prossime allo zero. Anche se ci dovessero essere dei bambini, comunque, non avrai alcun tipo di preoccupazione.

Inoltre, altri due aspetti molto interessanti. Il primo è la velocità di cottura: i tuoi cibi verranno cotti a puntino in maniera molto veloce e il secondo la pulizia. Spesso, se non hai fatto disastri, ti basta semplicemente passare un panno sopra.

Certo, in tempi di pandemia, visto che il virus può attaccarsi anche alle superfici, ti consigliamo comunque di fare attenzione. Ma, al di là di questo, in genere non ci vuole molto a pulirlo.

Piano di cottura a GAS o induzione? Quale scegliere nel 2021