L’alimentazione di un gatto è tutt’altro che difficile, dal momento che gli stessi, essendo carnivori ma adatti a qualsiasi tipo di alimentazione, non risultano essere lontani da qualsiasi consumo che possa avvenire anche nei termini della quotidianità di una persona; in altre parole, non sarà difficile trovare cibi che possano essere adatti alla nutrizione di un gatto, purché questi stessi non siano dannosi per l’organismo dell’animale a quattro zampe. Per questo motivo, risulta essere fondamentale prendere in considerazione una panoramica efficace di quelli che sono i cibi che un gatto può mangiare, sottolineando perché un determinato alimento è fondamentale per lo stesso animale e, lo stesso tempo, quali alimenti sono dannosi per un gatto. Ecco che cosa può mangiare un gatto nello specifico.

 

Carne e pesce

 

I primi alimenti che possono essere mangiati da un gatto risultano essere anche piuttosto banali, dal momento che, essendo carnivoro, un gatto ha bisogno di cibarsi di carne, sia per l’’apporto proteico che questa stessa ha nei confronti dell’animale, sia per il gusto stesso di questi alimenti, che risulta essere particolarmente gradito al proprio amico a quattro zampe. La carne risulta essere certamente l’alimento preferito di un gatto, che dalla stessa riceve un apporto proteico particolarmente importante per il cuore, la vista e il suo sistema riproduttivo. 

 

I tipi di carne consigliati per il proprio gatto sono manzo cotto, pollo, tacchino e salumi, anche se in piccolissime quantità, che dovranno essere date di tanto in tanto al proprio animale domestico. Quanto al pesce, invece, risulta essere fondamentale è consigliato sia in virtù del rapporto grasso, sia per l’omega-3, che aiuta per vista e serenità dell’intero organismo. Inoltre, il pesce è in grado di aiutare a prevenire l’artrite, le malattie renali e i disturbi cardiaci nei gatti. In entrambi i casi, è consigliato non offrire carne o pesce crudo al proprio gatto, dal momento che può causare gravi danni all’organismo dello stesso. In questi casi la regola ferrea da seguire è: se non lo mangiano gli umani, perchè dovrebbero gli animali?

 

Formaggio e uova

Altri alimenti che possono essere consumati dal proprio gatto sono uova e formaggio. Le uova rappresentano un alimento dal grande apporto proteico per il proprio animale a quattro zampe, purché siano cotte, è assolutamente sconsigliato dar da mangiare uova crude al proprio gatto, dal momento che queste potrebbero causare dei gravi danni intestinali e non solo. 

 

Quanto al formaggio, Invece, questo dovrà essere consumato in misura certamente minore, e in più piccole quantità. In effetti, le proteine del formaggio sono meno complete rispetto a quelle di carne, pesce e uova, mentre L’apporto grasso è maggiore; se si vuole dar da mangiare formaggio al proprio gatto, dunque, sarà consigliato evitare il classico piattino di latte.

 

Alimenti sconsigliati per il proprio gatto

A questo punto, meritano di essere indicati anche tutti quegli alimenti che risultano essere sconsigliati per il proprio gatto, al di là di quanto precedentemente indicato. Si tratta dei seguenti.

 

  • Cioccolato
  • Uva e uvetta
  • Cipolle e aglio
  • Noci di macadamia
  • Impasto per il pane
  • Alcool
  • Xilitolo
Cosa può mangiare un gatto?